Come usare Bluestacks con Visual Studio e Xamarin

Come usare Bluestacks con Visual Studio e Xamarin

Come usare Bluestacks con Visual Studio e Xamarin: Visual Studio e Xamarin permettono di sviluppare app multipiattaforma (Android, iOS e Windows) con la possibilità di vedere in tempo reale le modifiche fatte.

Visual Studio permette di creare emulatori Android e regolarne ogni impostazione, in questo modo è possibile testare le app con diverse configurazioni e verificare se funzionerebbero correttamente con diversi schermi, processori, memorie ecc.

Se gli emulatori di Visual Studio sono davvero completi, e permettono di vedere l’app come se fosse su un telefono, di contro hanno che sono lenti, richiedono tempo per avviarsi e a volte hanno problemi nel funzionamento.

Fortunatamente è possibile utilizzare Bluestacks per testare le proprie app, vedendo in tempo reale tutte le modifiche fatte in Visual Studio.

Vediamo quindi come collegare Bluestacks a Visual Studio ed utilizzarlo per testare le proprie app per Android.

Come usare Bluestacks con Visual Studio e Xamarin

Iniziamo proprio da Buestacks, andiamo in Impostazioni, Avanzate ed attiviamo Bridge di Debug Android, segniamoci anche l’indirizzo IP e la porta associati (che generalmente sono 127.0.0.1:5555).

Ora torniamo in Visual Studio e clicchiamo su Strumenti, Android, Prompt dei Comandi ADB di Android.

nel Prompt dei comandi digitiamo:

adb connect 127.0.0.1:5555 e premiamo invio (ovviamente se indirizzo ip e porta fossero diversi, andranno digitati quelli presenti in Bluestacks.

Se tutto dovesse essere andato bene, riceveremo il messaggio adb connected.

Possiamo chiudere il Prompt dei comandi e tornare a Visual Studio.

Ora nell’elenco dei dispositivi android troveremo anche Bluestacks (con il nome del dispositivo impostato nelle preferenze, ad esempio nel mio caso è un Samsung S10+ e quindi su Visual Studio lo vedo come un Samsung).

Eseguendo il debug, Visual Studio compilerà il progetto ed invierà tutto a Bluestacks, che installerà l’app e la avvierà in automatico.

Ora possiamo testare il funzionamento dell’app su Bluestacks e contemporaneamente modificarne il codice in Visual Studio, vedendo quindi le modifiche in tempo reale su Bluestacks.

Scopri di più da ClaudioMasci

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading