Creare un gestionale per strutture ricettive in C# – #2 – Dll e Timer

Creare un gestionale per strutture ricettive in C# – #2 – Dll e Timer

Creare un gestionale per strutture ricettive in C# – #2 – Dll e Timer

Creare un gestionale per strutture ricettive in C# – #2 – Dll e Timer: Iniziamo lo sviluppo vero e proprio del gestionale partendo dalla schermata iniziale.

In questa lezione vedremo due nuovi elementi (che non abbiamo ancora trattato nei corsi precedenti), l’utilizzo di più progetti in un’unica soluzione e l’utilizzo del timer.

In genere quando si lavora su piccoli software che non richiedono molte funzioni si lavora su singolo progetto, andando ad inserire tutto all’interno del file eseguibile stesso.

Ma quando il progetto inizia a diventare più complesso può essere utile separare alcuni elementi dagli altri.

Questo tipo di progettazione ha 2 vantaggi:

  1. Permette di tenere basse le dimensioni del file eseguibile, in modo da caricarlo più velocemente
  2. Permette di riutilizzare alcuni elementi della soluzione all’interno di altre soluzioni (se ad esempio sviluppo una libreria dedicata alla stampa, posso facilmente importarla all’interno di altri progetti).

Creare un gestionale per strutture ricettive in C# – #2 – Dll e Timer

Creare un nuovo progetto Libreria di classi (.dll)

La funzione principale di una dll (o libreria di classi) è appunto estendere le funzionalità di una soluzione con delle classi esterne che contengono altre funzioni.

In questo modo è possibile alleggerire il progetto principale e delegare alcune delle procedure a processi secondari.

È comunque possibile utilizzare queste librerie anche per altri scopi, ad esempio come raccoglitori per le risorse da richiamare poi all’interno del software.

Spostando le risorse all’interno di un file esterno si riducono di molto le dimensioni del file eseguibile.

Quando si creano (o caricano) nuovi progetti all’interno di una soluzione, è importante ricordare di creare dei riferimenti tra i vari progetti per poter utilizzare le classi o le risorse che contengono.

I riferimenti non devono essere bidirezionali (cioè se io creo un progetto a e un progetto b, non devo aggiungere un riferimento al progetto b nel progetto a e un riferimento al progetto a nel progetto b) ma devono essere inseriti solo nel progetto che richiede l’altro.

Se ad esempio il mio progetto a deve chiamare una classe del progetto b, andrò ad inserire un riferimento al progetto b.

Se il progetto b non deve richiamare nessun elemento dal progetto a, non serve creare un riferimento al suo interno.

Ultimo aspetto importante, per rendere visibili gli elementi di un progetto ad un altro, dovranno essere impostati come Public.

Aggiungere un Timer

I timer sono strumenti in grado di eseguire un’operazione ad intervalli regolari prestabiliti.

Con un timer è possibile ad esempio salvare un documento ogni 10 minuti, creare una copia di backup di un database ogni 30 minuti, controllare una cartella ogni 5 minuti per verificare che non ci siano modifiche, oppure, come nel nostro caso, mostrare un orologio nella status strip del nostro software.

Scarica le icone usate nel video della lezione 2

Dal seguente link puoi scaricare le icone (in formato zip) utilizzate per questa lezione del corso.

Scarica il file

Troverai la lezione completa nel seguente video

Claudio Masci
Claudio Masci

Sono innanzitutto un appassionato di informatica e tecnologia in generale. Lavoro in ambito informatico da circa 16 anni, spaziando in diversi campi, andando dalla programmazione web, allo sviluppo di software, dalla grafica alla modellazione 3d ed al video editing, ho sempre voluto approfondire ogni aspetto e questo mi ha permesso di lavorare in diversi ambiti informatici.

Rispondi