Come aprire i backup delle email in formato mbox su Windows

Come aprire i backup delle email in formato mbox su Windows

Come aprire i backup delle email in formato mbox su Windows: Mbox è il formato di backup per le caselle di posta elettronica più diffuso ma non è sempre facile riuscire ad aprire il file per vederne il contenuto.

Come aprire i backup delle email in formato mbox su Windows

I software che permettono di aprire i contenuti mbox sono diversi, ma non tutti permettono di farlo in modo semplice e rapido.

Il software che andremo a vedere in questo articolo è gratuito, portable (non serve installarlo) e davvero facile da usare.

La scelta migliore: Windows Mbox Viewer

Windows Mbox Viewer permette di caricare rapidamente qualsiasi file mbox (backup completo della casella email) o eml (backup di una singola email).

Per cominciare colleghiamoci al sito di Mbox Viewer e scarichiamo il programma.

Estraiamo il file zip in una cartella ed avviamo il file mboxview.exe

Ci basterà cliccare sull’icona della cartella per poter selezionare la cartella nella quale si trova il file mbox, il software andrà a cercare il contenuto di quella cartella e lo caricherà all’interno del programma.

Se dovessero essere presenti più file mbox o eml verranno caricati tutti.

L’importanza del backup delle email

Il backup delle email non è un’operazione che viene eseguita spesso, soprattutto in ambito domestico.

Infatti con le caselle email che offrono diversi GB di spazio di archiviazione e con la sicurezza di avere le email su un server esterno non si sente la necessità di avere una copia delle proprie email.

Avere un backup delle proprie email può essere utile per liberare spazio sulla propria casella email e per tenerla ordinata.

In ambito aziendale invece è fondamentale fare un backup della posta inviata e della posta in arrivo, sia perchè quando si usano caselle email aziendali lo spazio è ridotto rispetto a quello offerto da gmail sia perchè ci sono maggiori rischi che il server possa danneggiarsi e quindi perdere tutto.

Il mio consiglio è di salvare una copia di backup delle email:

  • 1 volta l’anno per caselle email personali
  • 1 volta al mese per caselle email professionali

Aprire file Mbox con Thunderbird

Ci sono diverse alternative a Mbox Viewer, ma come anticipato, meno immediate.

È possibile ad esempio importare il file mbox in Thunderbird, che però di default non prevede la possibilità di importare file mbox.

METODO 1 – Estensione

Il primo metodo per aprire un file mbox in Thunderbird è tramite estensione, scarichiamo quindi:

Installiamola su Thunderbird ed avremo una nuova voce di menù che ci permetterà di importare ed esportare le email.

METODO 2 – MANUALE

In alternativa possiamo copiare manualmente il file mbox nella cartella profilo di Thunderbird, in questo caso dovremo toglierle l’estensione mbox al file.

Se ad esempio il file si chiama “backup email.mbox”, lo andiamo a rinominare in “backup email”.

Ora non ci resta che copiarlo nella cartella profilo di Thunderbird che è:

C:\Users\NOME UTENTE\AppData\Roaming\Thunderbird\Profiles\NOME PROFILO\Mail\Local Folders

Le due parti in grassetto variano in base al proprio nome utente.

Una volta copiato il file in questa cartella, possiamo avviare Thunderbird e troveremo le cartelle in “Cartelle Locali“.

Aprire file Mbox con Outlook

Outlook non permette di aprire o importare file in formato mbox, per poterlo fare è necessario convertirli prima in formato PST.

Ci sono diversi software che permettono di convertire i file da Mbox a PST, la maggior parte però sono a pagamento.

Uno di questi software disponibile anche in versione gratuita con alcune limitazioni è:

Video

Claudio Masci

Sono innanzitutto un appassionato di informatica e tecnologia in generale. Lavoro in ambito informatico da circa 16 anni, spaziando in diversi campi, andando dalla programmazione web, allo sviluppo di software, dalla grafica alla modellazione 3d ed al video editing, ho sempre voluto approfondire ogni aspetto e questo mi ha permesso di lavorare in diversi ambiti informatici.

Rispondi