Come avere una casella di posta elettronica anonima e crittografata

Come avere una casella di posta elettronica anonima e crittografata

Come avere una casella di posta elettronica anonima e crittografata

Come avere una casella di posta elettronica anonima e crittografata: L’importanza di garantire la privacy online è un tema che fortunatamente viene preso in considerazione da sempre più sviluppatori e aziende che mettono a disposizione servizi totalmente anonimi e crittografati.

In questo articolo infatti andremo a vedere due servizi email che permettono di avere il totale anonimato e rispetto della privacy quando si utilizza la posta elettronica.

Infatti tra le regole di questi due servizi ci sono la politica di no log, cioè di non registrare nessun dato relativo agli utenti, quindi non viene salvato nessun dato relativo agli accessi effettuati, all’invio delle email o all’utilizzo della posta stessa.

Altra regola è quella di garantire la crittografia end-to-end, ciò garantisce che i messaggi inviati siano visibili e decifrabili solo dall’indirizzo che li ha inviati e da quello che li riceve.

Sul server saranno crittografati e quindi non leggibili.

Queste funzionalità sono attive ed utilizzabili sia se si inviano email a contatti che usano questi servizi, sia se si inviano a contatti con altre caselle email, ma ovviamente il totale anonimato e rispetto della privacy si ottiene se entrambi utilizzano uno di questi due servizi.

Come avere una casella di posta elettronica anonima e crittografata

Esistono diversi servizi che offrono queste caratteristiche, ma i due che considero tra i migliori sono ProtonMail e TutaNota.

Questi due servizi oltre a garantire alti standard di sicurezza, hanno anche un design curato e facile da utilizzare, cosa che li rende adatti a tutti.

Entrambi i servizi hanno diversi piani di abbonamento, a partire da quello gratuito (con alcune limitazioni) per arrivare a quelli aziendali.

In questo articolo prenderemo in esame solo le versioni gratuite per entrambi i servizi.

Iniziamo con alcuni elementi in comune, poi andremo a vedere le differenze.

Il primo elemento è la registrazione, non viene chiesta nessuna informazione in fase di registrazione, si inserisce il nome utente scelto, una password e l’account è attivo.

Per ProtonMail è possibile inserire anche un indirizzo email di recupero, da utilizzare nel caso in cui si dimentichi la propria password, e si voglia recuperarla (ma cosi si riduce l’anonimato, andando a collegare un indirizzo email nel quale abbiamo inserito i nostri dati).

Un elemento importante riguarda proprio le password, infatti è fondamentale conservare la password perchè non è possibile in nessun modo ripristinarla.

Dimenticando la password non sarà più possibile accedere all’account.

Altra cosa in comune tra i due servizi è che permettono di avere solo 1 account email a persona (per la versione gratuita, per quelle a pagamento invece è possibile averne più di 1).

ProtonMail

  • Server in Svizzera
  • Casella email da 500Mb
  • Limite di 150 email al giorno
  • Limite di 3 cartelle o etichette

TutaNota

  • Server in Germania
  • Casella email da 1Gb
  • Presente un Calendario (crittografato)
  • Non ha etichette o cartelle

Quale scegliere?

Sono entrambi ottimi servizi, TutaNota offre qualche caratteristica in più e maggiore spazio, ma anche ProtonMail è ottimo.

Entrambi hanno il limite di avere una sola casella email, ma è possibile registrare una casella su ProtonMail e una su TutaNota per averne 2, e in questo modo testare entrambi e scegliere quello che più si adatta ai propri gusti e alle proprie esigenze.

Claudio Masci
Claudio Masci

Sono innanzitutto un appassionato di informatica e tecnologia in generale. Lavoro in ambito informatico da circa 16 anni, spaziando in diversi campi, andando dalla programmazione web, allo sviluppo di software, dalla grafica alla modellazione 3d ed al video editing, ho sempre voluto approfondire ogni aspetto e questo mi ha permesso di lavorare in diversi ambiti informatici.

Rispondi