Potenziale furto di dati ad ho.mobile – la situazione attuale

Potenziale furto di dati ad ho.mobile – la situazione attuale

Potenziale furto di dati ad ho.mobile – la situazione attuale: Il 28 dicembre Bank Security sul proprio account twitter ha pubblicato la notizia del furto dei dati di 2.500.000 utenti dal database dell’operatore telefonico virtuale italiano ho.mobile.

Sembrerebbe infatti che i dati degli utenti che utilizzino questo operatore siano stati rubati e messi in vendita sul Dark Web, tra le informazioni, oltre ai dati di contatto e le informazioni personali (codice fiscale, indirizzo di residenza, data di nascita, indirizzo email) ci sono anche i dati della SIM ( inclusi ad esempio ICCID e Puk) utilizzabili per clonare la Sim.

Potenziale furto di dati ad ho.mobile – la situazione attuale

Vodafone (proprietaria di ho) attualmente ha smentito la notizia, dichiarando di non aver registrato nessun accesso massivo ai propri database, ma che comunque avrebbe effettuato indagini approfondite a riguardo.

Attualmente (2 Gennaio 2021) non ci sono aggiornamenti nè da una parte nè dall’altra.

Cosa possono fare gli utenti?

In genere consiglio di aspettare la conferma delle notizie prima di fare qualsiasi scelta, ma è anche vero che una volta confermata la notizia potrebbe essere troppo tardi.

Per chi non volesse attendere la conferma le possibilità sono 2:

È sicuro passare ad ho. ora?

Il furto di dati (che ripeto, ancora non è stato confermato) è antecedente al 28 dicembre, quindi qualsiasi richiesta fatta successivamente a quella data non è a rischio.

Claudio Masci

Sono innanzitutto un appassionato di informatica e tecnologia in generale. Lavoro in ambito informatico da circa 16 anni, spaziando in diversi campi, andando dalla programmazione web, allo sviluppo di software, dalla grafica alla modellazione 3d ed al video editing, ho sempre voluto approfondire ogni aspetto e questo mi ha permesso di lavorare in diversi ambiti informatici.

Rispondi