Web hosting gratuito: cosa considerare?

Web hosting gratuito: cosa considerare?

Creare un sito web può essere un investimento molto costoso, e non sempre si dispone di grandi risorse economiche da impiegare, soprattutto se si tratta della creazione di un blog amatoriale o di un sito aziendale per una start up o un libero professionista appena entrato nel settore. Per questo motivo, può essere utile sfruttare le risorse gratuite che molti provider offrono sul web. Tra gli strumenti necessari per creare un sito web, la spesa che indubbiamente influisce di più sul budget è quella relativa al web hosting. Vediamo allora che cosa significa hosting, come scegliere un web hosting gratuito e quali rischi non sottovalutare.

Tempo di lettura stimato: 5 minuti

Come funziona il web hosting

Un servizio di web hosting è un servizio che mette a disposizione lo spazio digitale dove memorizzare le pagine web e i file, come immagini, documenti, script e via dicendo, che vanno a creare un sito web.

Per questo, quando si decide di creare un sito, la scelta del provider di web hosting è una delle più fondamentali, perché da essa dipendono elementi cruciali quali la velocità del sito, la sua reperibilità e via dicendo.

L’hosting è infatti ciò che rende accessibile agli utenti del web un dato sito.

Questo servizio può essere a pagamento oppure gratuito, a seconda dei provider e delle funzionalità proposte.

Inoltre, esistono soluzioni che possiamo definire “ibride”: il servizio di web hosting viene offerto gratuitamente se si sceglie di acquistare un pacchetto per la costruzione del sito web.

Un esempio è il web hosting gratis di IONOS, che propone gratuitamente questo servizio all’interno del pacchetto MyWebsite per la creazione di siti web.

Questo tipo di soluzione permette di ammortizzare i costi senza accontentarsi di performance inferiori.

Le soluzioni di web hosting totalmente gratuite dovrebbero infatti essere selezionate con la dovuta cautela senza sottovalutare debolezze e rischi: vediamo allora come scegliere in modo consapevole un hosting gratis.

Come scegliere un buon hosting gratuito

Per scegliere un buon provider di hosting bisogna sempre tenere presente alcune caratteristiche fondamentali, indipendentemente che si tratti di un servizio a pagamento o non.

Nel caso di un hosting gratuito, ricordarsi di valutare questi elementi è particolarmente cruciale, perché non dovendo pagare il servizio questo ha necessariamente una qualità inferiore.

Tuttavia, tenendo a mente queste caratteristiche sarà possibile scegliere un hosting gratuito di buona qualità:

  • Spazio di archiviazione sufficiente – un buon provider di hosting dovrebbe garantire uno spazio sufficientemente largo per l’archiviazione di pagine e dati.
  • Possibilità di installare CMS – un hosting gratuito deve offrire la possibilità di installare facilmente applicazioni avanzate, prima tra tutte WordPress.
  • Facile gestione tramite pannello di controllo – gestire file e funzionalità del sito dovrebbe essere reso alla portata di tutti tramite un buon pannello di controllo, come cPanel.
  • Assenza di pubblicità – molti provider offrono hosting gratuito in cambio del posizionamento di annunci pubblicitari sui siti web dei loro utenti. Tuttavia, esistono anche molti hosting gratuiti che non impongono alcun posizionamento pubblicitario.
hosting provider gratuito

Quali rischi tenere in considerazione

Scegliere un hosting gratuito di buona qualità è quindi possibile, ma questo non significa che non esistano pericoli dai quali tenersi al riparo. È quindi importante stare attenti a quelli che sono i rischi dello scegliere un provider gratuito:

  • Server scadenti – per risparmiare sui costi, molti provider gratuiti raggruppano su un singolo server fino a migliaia di siti web, che condividendo un’unica risorsa di archiviazione subiranno necessariamente molti problemi legati soprattutto a velocità di caricamento e periodi di inattività.
  • Rimozione improvvisa – un servizio gratuito non ha alcun obbligo verso i suoi utilizzatori, il che significa che un sito web potrebbe essere rimosso dal loro spazio di hosting in qualsiasi momento e senza preavviso.
  • Scarsa sicurezza dei dati – la maggior parte dei provider gratuiti non garantisce le pratiche di sicurezza fondamentali per la tutela dei dati degli utenti. Ciò rende purtroppo abbastanza frequente che i dati sensibili degli utenti, come nome e password, vengano rubati dagli hacker.

Conclusioni

Scegliere un hosting gratuito presenta indubbiamente l’enorme vantaggio di abbattere il principale costo per la creazione di un sito: quello dello spazio web.

I provider gratuiti che garantiscono sicurezza e performance di qualità oggi ci sono e sono un’ottima alternativa ai servizi a pagamento, soprattutto per siti che non devono sostenere un grande traffico e trattare dati sensibili.

È importante, tuttavia, non sottovalutare i rischi e fare la propria scelta nel modo più informato possibile, tenendo presente le semplici indicazioni di questa breve guida.

Claudio Masci

Sono innanzitutto un appassionato di informatica e tecnologia in generale. Lavoro in ambito informatico da circa 16 anni, spaziando in diversi campi, andando dalla programmazione web, allo sviluppo di software, dalla grafica alla modellazione 3d ed al video editing, ho sempre voluto approfondire ogni aspetto e questo mi ha permesso di lavorare in diversi ambiti informatici.

Rispondi