AOMEI Backupper Standard 4.6.3 – Creare un backup di file e sistema operativo

AOMEI Backupper Standard 4.6.3 – Creare un backup di file e sistema operativo

AOMEI Backupper Standard 4.6.3 – Creare un backup di file e sistema operativo

AOMEI Backupper Standard, è un software pensato per la sicurezza dei tuoi dati, infatti permette di effettuare un backup del disco o di parte di esso.

Sono stato contattato da un dipendente AOMEI con la richiesta di recensire 2 loro software aggiornati di recente, ovviamente la mia recensione sarà totalmente imparziale e non influenzata dal fatto che sia fatta su richiesta degli sviluppatori stessi.

Ci tengo all’imparzialità, all’onestà e all’obiettività, e i miei articoli lo saranno sempre, detto ciò andiamo a vedere come funziona AOMEI Backupper Standard.

Innanzitutto c’è da premettere che esistono 3 versioni di questo software, una versione Standard (gratuita) che è la versione che andrò a recensire, una versione Professional (che costa 50$) ed una versione Server (al costo di 199$).

Visitando questa pagina potete vedere le differenze tra le 3 versioni e scaricare la versione Free.

Iniziamo con il dire che per scaricare la versione standard, c’è l’obbligo di iscriversi alla newsletter, c’è scritto che è possibile cancellarsi in qualsiasi momento, ma sarebbe meglio una spunta in fase di download, cosi chi vuole si registra, chi non vuole non lo fa, questa comunque è una mia opinione personale (di solito uso una casella email usa e getta per queste iscrizioni, per sapere come creare un indirizzo email usa e getta clicca qui).

Dopo aver scaricato il file di installazione (del peso di 110 Mb), avviamo l’installazione, che ci offre la possibilità di testare la versione Pro, visto che voglio valutare solo le funzionalità della versione Standard, rifiuto la prova, e clicco sul tasto “Salta”.

Alla fine dell’installazione, quindi prima di cliccare sul tasto “Divertiti”, assicuriamoci di togliere la spunta dalla voce in basso a destra “Partecipa al programma di miglioramento UX”, altrimenti il software invierà statistiche sul nostro utilizzo agli sviluppatori, se invece volete partecipare e permettere loro di avere un feedback sul modo in cui utilizzate il software, in modo da migliorarlo, potete lasciare la spunta attiva.

Comunque verranno inviate solo le statistiche sull’utilizzo, nessun dato sensibile o vostro file personale verrà inviato ad AOMEI.

AOMEI Backupper Standard 001

AOMEI Backupper Standard

Dopo aver avviato il software ci troviamo davanti alla schermata “Base”, che inizialmente sarà vuota, in seguito invece andrà a contenere i backup che abbiamo effettuato.

Cliccando sul tasto “Crea un nuovo backup” dalla schermata “Base” verremo portati alla scheda “Backup”, da qui abbiamo diverse scelte:

  • Backup del sistema: effettua un backup dell’intera partizione su cui è installato il sistema operativo (solitamente sul disco C)
  • Backup del disco: Effettua un backup di un disco rigido presente nel computer, in questo caso non si limita al backup del solo disco di sistema, ma è possibile effettuare un backup di qualsiasi disco rigido (se un disco ha più partizioni, il backup le salverà tutte)
  • Backup della partizione: Simile al backup del disco, ma invece di salvare l’intero disco salva il backup solo di una specifica partizione
  • Backup dei file: è il tipo di backup più semplice, impostiamo una cartella da salvare ed il software ne effettuerà un backup
  • Sincronizzazione dei file: Questo backup funziona in modo diverso dai precedenti, non viene creato un file immagine da ripristinare tramite il software, ma tiene sincronizzate 2 cartelle (qualsiasi cambiamento viene effettuato alla cartella 1, viene copiato anche nella cartella 2, in modo che sia sempre uguale alla prima cartella)
AOMEI Backupper Standard 002
AOMEI Backupper Standard 003

Per il test ho scelto la modalità più semplice: Backup dei file.

Ho quindi selezionato una cartella della quale volevo effettuare il backup, ho selezionato una cartella nella quale salvarlo, ed ho avviato il backup, inizialmente ha richiesto un po’ di tempo nella fase di creazione di un’istantanea, superata quella fase il backup è stato molto veloce, e mi ha creato un file in formato “afi” che può essere aperto direttamente con un doppio click.

Inoltre il software ha creato l’evento relativo al mio backup, in modo da non dover riselezionare le stesse impostazioni, ma se volessi effettuare nuovamente il backup di quella cartella mi basterà cliccare sul tasto per creare un altro backup.

Conclusioni

Devo dire che già conoscevo questo software e l’ho usato qualche volta in passato, quindi quando sono stato contattato per recensirlo ho accettato sapendo comunque di recensire un buon software, ed infatti mi sento di consigliarlo, anche solo nella sua versione Standard (gratuita) a chiunque avesse bisogno di un buon software per il backup.

Clicca qui per visitare il sito di AOMEI Backupper Standard

Claudio Masci
Claudio Masci

Sono innanzitutto un appassionato di informatica e tecnologia in generale. Lavoro in ambito informatico da circa 16 anni, spaziando in diversi campi, andando dalla programmazione web, allo sviluppo di software, dalla grafica alla modellazione 3d ed al video editing, ho sempre voluto approfondire ogni aspetto e questo mi ha permesso di lavorare in diversi ambiti informatici.

    Lascia un commento

    X
    Mostra
    facebook
    twitter
    youtube
    reddit
    follow us in feedly
    Flipboard